fbpx

EA Ranking 2019: Lauree magistrali in ambito sanitario

Per quanto riguarda le lauree magistrali nelle discipline sanitarie, l’università di Udine perde la vetta, spodestata dall’università di Siena, la quale si piazza prima con un totale di 75 punti. Si riconfermano al secondo e terzo posto le università di Verona e di Modena e Reggio Emilia, rispettivamente con 73 e 70 punti. L’università di Modena e Reggio Emilia condivide praticamente il terzo posto con l’università di Padova (69,9 punti) ed è seguita, a due punti di distacco, dall’università di Milano. Spiccano in positivo, per quanto riguarda il tempo intercorso tra l’inizio della ricerca al reperimento del primo lavoro, le università di Padova, Perugia, Bari e Brescia. E, nonostante siano escluse dal podio, tra le università con lo stipendio più alto ad un anno dalla laurea troviamo Bologna, Parma, il Politecnico delle Marche, Milano Bicocca.

Per stilare questo ranking sono stati utilizzati i seguenti gruppi di criteri: prospettive occupazionali (53%), internazionalizzazione (20%), alumni network (17%) e tirocini (10%).

0 %
Tasso medio di occupazione
0
Durata media (anni)

Classi di laurea

Scienze della nutrizione umana

LM-61

Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione

LM/SNT4

Scienze delle professioni sanitarie tecniche

LM/SNT3

Scienze infermieristiche e ostetriche

LM/SNT1

Scienze riabilitative delle professioni sanitarie

LM/SNT2

Dati del collettivo

Numero di laureati (2016)2.430
Percentuale sul totale dei laureati italiani (magistrali)3,2%
Tasso di occupazione (un anno dalla laurea)83%
Durata media degli studi (anni)2,4
Studenti che hanno svolto periodi di studio all’estero2,2%
Voto medio di laurea108,5

(Dati AlmaLaurea 2018)