fbpx

EA Ranking 2019: Lauree Magistrali in Scienze Motorie

L’Università di Milano è in testa alla classifica magistrale di Scienze Motorie con 84 punti, seguita da Torino ad 80,2 e Firenze a 78,3. Per scendere sotto i 70 punti bisogna arrivare all’undicesimo posto di Pavia (65,8). Medaglia d’oro all’Università di Genova per quanto riguarda le attività di tirocinio, che hanno coinvolto il 90% degli studenti dell’ateneo ligure, a seguire Torino (87%), Padova (80%) e Parma (79%). L’Università di Pavia si piazza al primo posto della classifica parziale della monetizzazione, permettendo ai suoi neo-laureati, ad un anno dalla laurea, di guadagnare in media €1.114 euro al mese, 80 euro in più della vincitrice Milano, al secondo posto. Internazionale, invece, l’Università di Roma Foro Italico, l’unica ad avere un tasso di studenti con almeno un’esperienza di studio all’estero sopra il 10% (al 14%). Scendendo sotto questa soglia troviamo l’Università di Foggia (9,3%), l’Università di Roma Tor Vergata (9,2%) e l’Università di Bologna (9,2%). La media nazionale, tenendo in considerazione tutti gli studenti magistrali di Scienze Motorie, invece, supera a stenti il 5%.

Per stilare questo ranking sono stati utilizzati i seguenti gruppi di criteri: prospettive occupazionali (53%), internazionalizzazione (20%), alumni network (17%) e tirocini (10%).

0 %
Tasso medio di occupazione
0
Durata media (anni)

Classi di laurea

Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e per le attività motorie

LM-47

Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattive

LM-67

Scienze e tecniche dello sport

LM-68

Dati del collettivo

Numero di laureati (2016)1.855
Percentuale sul totale dei laureati italiani (magistrali)2,4%
Tasso di occupazione (un anno dalla laurea)79,4%
Durata media degli studi (anni)2,3
Studenti che hanno svolto periodi di studio all’estero5,2%
Voto medio di laurea107,5

(Dati AlmaLaurea 2018)