fbpx

EA Ranking 2019: Lauree Triennali in Agraria

Tra le facoltà di Agraria esaminate la migliore risulta quella facente capo all’ateneo di Bologna, che supera però di poco la seconda e la terza classificata, rispettivamente Padova e Firenze, praticamente a pari merito. Nonostante le grandi dimensioni e l’alto numero di studenti laureati, il tasso di occupazione post-laurea si attesta circa all’85% per tutte e tre, a fronte di una durata del corso di studi di 3,8 anni di media per la prima classificata e qualche mese in più per le rivali. Il corso di studi è in genere giudicato positivamente dai laureati in queste università, e particolarmente alto è il tasso di frequenza delle lezioni nelle università di Padova e di Sassari (84% e 95,4%). Il tasso di tirocini è risultato ottimo a Firenze e a Padova, che su questo capo distanziano di parecchi punti la prima classificata. Per quanto riguarda le strutture, soprattutto i laboratori, abbiamo due eccellenze: ancora una volta Padova e Sassari, che superano di poco la prima classificata e distaccano Firenze.

Per stilare questo ranking sono stati usati i seguenti gruppi di criteri: prospettive occupazionali (27%), internazionalizzazione (20%), alumni network (20%), tirocini (10%) ed esperienza degli studenti (10%).

0 %
Internazionalizzazione
0
Durata media (anni)

Classi di laurea

Scienze e tecnologie agrarie e forestali

L-25

Scienze e tecnologie alimentari

L-26

Scienze e tecnologie delle produzioni animali

L-38

Dati del collettivo

Numero di laureati (2016) 5.064
Percentuale sul totale dei laureati italiani (magistrali)3,22%
Tasso di occupazione (un anno dalla laurea)43,5%
Durata media degli studi (anni)4,3
Studenti che hanno svolto periodi di studio all’estero7,7%
Voto medio di laurea99,7

(Dati AlmaLaurea 2018)